L'ABC della pelle sana

L'ABC della pelle sana

Articolo della Dott.ssa Francesca Scrutinio 
Primo approccio : le buone abitudini alimentari e lo stile di vita corretto.

Come mantenere una pelle giovane e bella ovvero sana ?
Mantenere una pelle giovane e bella significa, in realtà, possedere una pelle sana, che indipendentemente dalle velleità estetiche di ognuno di noi è garanzia di una vita migliore.
Quanti anni hai, quarantacinque, cinquantacinque, sessantacinque? Il chirurgo può attendere! Prenditi cura oggi della  Tua  pelle e scoprirai che un po’ di buona volontà può dare ottimi risultati, così  potrai non solo apparire bella, ma soprattutto essere in salute.
Il tessuto cutaneo è l’organo più esteso del corpo umano e merita di essere curata come, se non di più, degli organi interni ai quali, solitamente, riserviamo più attenzioni.
 La cute rappresenta la porta con l’ambiente circostante e ciò la rende l’organo che maggiormente accusa gli effetti del passare del tempo.
Il naturale processo di invecchiamento della pelle chiamato chronoaging (invecchiamento cronologico) viene accompagnato e accelerato dal photoaging (fotoinvecchiamento)che è determinato dai seguenti molteplici fattori: esposizione solare, stress di varia natura, sbalzi di temperatura, inquinamento ambientale, cambiamenti ormonali, fumo ed  alimentazione scorretta.
Purtroppo, i segni del tempo non possono essere evitati, ma sicuramente rallentati grazie alla cosmetologia. Per combattere il fotoinvecchiamento invece,le “armi”a nostra disposizione sono più numerose.
Difatti, uno stile di vita corretto, una dieta equilibrata, gli integratori alimentari ed i prodotti dermocosmetici rappresentano validissimi strumenti per trattare e mantenere la salute e la bellezza della nostra pelle, preservandola dal famigerato stess ossidativo, causato in massima parte dall’esposizione al sole.
Oramai è noto che la fotoesposizione, se moderata, apporta numerosi benefici al nostro organismo, ricordiamo tra i tanti quella piacevole sensazione di benessere generata dalla produzione delle endorfine, che costituiscono un rimedio fisiologico contro gli stati depressivi, ma se troppo prolungata ed intensa, nel tempo comporta rischi anche gravi, come ad esempio i melanomi, i tanto temuti tumori della pelle.
Per evitare tali pericoli è consigliabile limitare i tempi di esposizione a poche ore, evitando quelle centrali della giornata.
Assolutamente consigliabile è inoltre l’uso di prodotti con filtri solari adatti al proprio fototipo (preferibilmente con un fattore mai inferiore a quindici) da applicare mezz’ora prima di esporsi, avendo l’accortezza di ripetere l’applicazione ogni due ore, e subito dopo ogni bagno.
Quante volte avete pensato che la tintarella invernale, tramite abbronzatura artificiale, fosse molto meno faticosa o addirittura meno dannosa rispetto all’esposizione solare? Niente di più erroneo, ricordatevi che l’azione dei raggi UVA delle lampade è ugualmente dannosa, ragion per cui è opportuno limitarne l’uso, prendendo le necessarie precauzioni.
Un’arma a nostra disposizione per combattere il quotidiano stress ossidativo è l’assunzione di sostanze antiossidanti: vitamina A, C, E, nonché selenio, di cui sono ricchi frutta e verdura.
Da non dimenticare il prezioso resveratrolo, potente antiossidante, che ritroviamo abbondante nell’uva nera  e nel vino rosso. 
Le dette sostanze micronutrienti oltre a preservarci dall’invecchiamento precoce hanno una funzione protettiva nei confronti di raggi infrarossi ed ultravioletti e di patologie degenerative.
Quando non è possibile inserire nella dieta un’adeguata quantità di antiossidanti è consigliabile assumerli attraverso integratori alimentari disponibili in farmacia.
Con il passare del tempo l’attività dei radicali liberi si fa sempre più intensa partecipando al depauperamento delle fibre elastiche(collagene ed elastina)che costituiscono il derma con conseguente perdita di tono ed elasticità nonché comparsa di pieghe. Come se non bastasse, la capacità di rinnovarsi del tessuto cutaneo subisce nel tempo un drastico rallentamento e ciò comporta perdita di luminosità, principale parametro per definire la pelle sana. Contemporaneamente, da un lato, la barriera protettiva della cute ovvero il film idrolipidico perde acqua e diventa sempre più sottile, e dall’altro,  la capacità del derma di trattenere acqua si riduce e tutte queste modificazioni causano disidratazione e secchezza quindi rughe.
Appare dunque evidente che mantenere la nostra pelle idratata costituisce il primo passo per prevenirne l’invecchiamento: le buone abitudini alimentari sono fondamentali per ottenere questo risultato.
Inserire quotidianamente nella dieta due litri d’acqua al giorno,frutta fresca e verdure crude in abbondanza (cibi ricchi di liquidi e Sali minerali) equivale a mantenere il fisiologico grado di idratazione della nostra pelle.
La secchezza ed il rilassamento sono manifestazioni significative dell’invecchiamento cutaneo che solitamente sopraggiungono puntuali con la menopausa (se non prima) e il loro trattamento può essere affidato a numerosi alimenti presenti in natura nonché agli integratori alimentari.
Ad esempio per assicurare idratazione ed elasticità cutanea ricordiamo i miracolosi OMEGA 3 presenti nei pesci grassi, nelle noci e nella soia,l’acido ialuronico e i fitoestrogeni.
Per migliorare il tono dei tessuti ovvero per rassodare risultano utilissimi il silicio e i flavonoidi.
In ultimo, è doveroso -benché possa sembrare scontato- ricordare che una qualsiasi attività fisica moderata, ma regolare, garantisce elasticità alle nostre articolazioni, il giusto tono muscolare e naturalmente una pelle giovane e bella.
Non perdetevi l’appuntamento con i consigli sulle  buone abitudini cosmetiche!


Secondo approccio: Le buone abitudini cosmetiche
Come anticipato nell’articolo precedente le buone abitudini alimentari e un corretto stile di vita costituiscono il primo passo nella lotta all’invecchiamento,ma per combatterlo con successo non dobbiamo tralasciare le buone abitudini cosmetiche. La prima di queste è rappresentata dalla detersione: un gesto indispensabile a tutte le età e che non va mai dimenticato. Non ci sono scuse, “se” o “ma”, il viso va pulito tutte le mattine e tutte le sere (prescindendo dall’uso dal make-up) con detergenti specifici per il proprio tipo di pelle e comunque mai aggressivi. Per completare la pulizia, all’uso del detergente deve sempre seguire l’uso del tonico il quale oltre a rimuovere gli eventuali residui di trucco nonché il detergente stesso(che per quanto delicato deve necessariamente contenere gli aggressivi tensioattivi), svolge altre importantissime funzioni: chiude i pori,restituisce alla pelle l’equilibrio compromesso dai tensioattivi e prepara il viso ai trattamenti successivi. In giovane età la parola d’ordine è prevenire, quindi per mantenere una pelle sana e giovane,dopo una accurata detersione è sufficiente utilizzare un buon idratante adatto al proprio tipo di pelle e un prodotto specifico per il contorno occhi al mattino e alla sera. Così come il viso, anche il corpo va costantemente idratato con creme più o meno nutrienti a seconda delle necessità soprattutto dopo la doccia o il bagno. Un gesto in più per trattare e mantenere la salute e la bellezza della nostra pelle è rappresentato dal trattamento levigante attraverso l’utilizzo di prodotti esfolianti. Questi ultimi possono essere meccanici (scrub) o biologici (peeling), quando destinati al viso devono essere più delicati mentre per il corpo possono avere un’azione più intensa. La funzione più nota degli esfolianti è quella di rendere la pelle più morbida e levigata ma ricordiamo che essi ci regalano un colorito più uniforme e luminoso e che sono fondamentali per “preparare il terreno”ai trattamenti urto specifici come ad esempio gli schiarenti macchie per il viso o gli anticellulite per il corpo. I trattamenti leviganti possono essere usati una o due volte al mese in una cute sana o con una maggior frequenza in presenza di impurità e con l’avanzare dell’età. Dopo i trent’anni prevenire non basta, bisogna correggere,riparare,rassodare,depigmentare,rivitalizzare. Le molteplici problematiche di una pelle matura richiedono l’utilizzo di trattamenti mirati con prodotti specifici. Disorientati nel vasto mercato della dermocosmesi? Affidarsi ai consigli del proprio farmacista di fiducia è il modo giusto per trovare le soluzioni più idonee ad ogni tipo di esigenza. La scelta di adeguati prodotti dermocosmetici e il loro sapiente uso costituiscono un’arma preziosa per contrastare l’invecchiamento cutaneo.

Farmacia Calò Consiglia: Linea Somatoline Cosmetic
cellulite problemi circolazione come risolverli

ORARIO Continuato della Farmacia
Apriamo la mattina alle 8.00
e chiudiamo alle 20.30 
dal Lunedi al Venerdi.
Il sabato mattina dalle 8.00 alle 13.00
e il sabato pomeriggio dalle 16.30 alle 20.00.


BIOIMPEDENZIOMETRIA
Esame diagnostico NON invasivo:
Conoscere lo stato di idratazione corporea e lo stato di acidosi metabolica per evitare patologie croniche quali:
ipertensione, diabete, osteoporosi, artrite, e patologie autoimmuni. Ridurre stanchezza ed affaticamento cronico, ansia, insonnia.
USO SPORTIVO: Per recuperare potenza efficacia e per correggere la propria alimentazione

Presso la Farmacia Calò è possibile effettuare i TEST sulle Intolleranze Alimentari. I Test vengono eseguiti in laboratori Certificati e di eccellenza.
Leggi gli approfondimenti

Scarica la rivista

Capelli ed Isole follicolari

Migliorare il numero dei capelli, grazie alle isole follicolari


Inoltre qui Tutta la Linea Bioscalin






La Farmacia Calò è una delle poche in grado di trattare efficacemente la Fimosi nell'uomo adulto


Consegnamo a Domicilio nella
città di Bari
in meno di mezz'ora

Articoli Dermocosmesi e Dietologia

Punto Uniclub

La Farmacia Calò
è punto associato Uniclub

Scopri i nostri vantaggi
e richiedi informazioni
080 5211424

Esame audiometrico

Presso la Farmacia Calò è possibile
trovare apparecchi Acustici invisibili
__________________________
Brochure Informative
per patologie
dei laboratori per la Farmacia
__________________________

Cerca un contenuto

0

Dati aziendali

Farmacia Calò - Codice Asl 001
Via Manzoni, 183 - 70122 Bari 
P.Iva 05444550726
Numero REA 418256

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine ed eventualmente sul socialnetwork facebook non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Specialista o medico di famiglia. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. Farmaciacalo.com non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.